-NESSUN DORMA – Perche’ questo Evento? Why this Event?

NESSUN DORMA

Amando l’Arte in ogni sua forma ed espressione, ho ideato questo Evento di Arte contemporanea in omaggio al celebre Compositore italiano, Giacomo Puccini, considerato uno dei migliori e più significativi Operisti di tutti i tempi e alla Musica.

È un Evento particolare, in quanto non si tratta di suonare musica, bensì di esprimere la musicalità interiore attraverso le Belle Arti e il Design.
Un’ Opera d’ Arte contemporanea positiva o negativa che sia, trasmette una
musicalità che coinvolge l’Osservatore più attento e sensibile.
Nel caso in cui ci si trovi di fronte ad un Capolavoro il Silenzio potrebbe avvolgerci con una spirale di emozioni.Ogni Artista potrà esprimere sé stesso e la propria relazione con la musica, attraverso le proprie Opere d’Arte pittoriche, fotografiche, scultoree, di Design d’Arte, …senza forzature di alcun genere!Sono queste interazioni, dinamismi artistici, sound che daranno vita all’ Evento ” NESSUN DORMA”. E’ la contaminazione artistica a creare la Magia!
Ognuno è libero di esporre le proprie creazioni facendo sentire sé stesso, emozioni, sogni, “denunce”… turbamenti…
Adoro questo Titolo, anche perché è significativo in questo particolare momento: abbiamo passato quasi tre anni reclusi, causa Covid, guerre, problemi che hanno spinto buona parte di Noi a sentirci quasi “sedati”, ansiosi ed è venuto il momento di dire basta: 

Nessun dorma, nel senso che bisogna vivere attivamente e positivamente la propria Vita,
…la propria favolosa Arte!

Claudia Arch Mantelli Art Curator Exhibitions Organizer

& DOODLE ART -Advanced Art Projects & Design.


___________________________________________

Loving Art in all its forms and expressions, I created this Contemporary Art Event in homage to the famous Italian composer, Giacomo Puccini, considered one of the best and most significant Operists of all time and to Music.

It is a particular Event, as it is not about playing music, but about expressing inner musicality through Fine Arts and Design.
A work of contemporary art, whether positive or negative, transmits one
musicality that involves the most attentive and sensitive observer.
In the event that we are faced with a Masterpiece, Silence could envelop us with a spiral of emotions.Each Artist will be able to express himself and his relationship with music, through his own pictorial, photographic, sculptural, Art Design… without forcing of any kind! It is these interactions, artistic dynamisms, sounds that will give life to the “NESSUN DORMA” Event. It is the artistic contamination that creates the Magic!
Everyone is free to exhibit their creations by making themselves feel, emotions, dreams, “complaints” … disturbances …
I love this title, also because it is significant in this particular moment: we have spent almost three years in prison, due to Covid, wars, problems that have pushed most of us to feel almost “sedated”, anxious and the time has come to say enough:

“NESSUN DORMA”, in the sense that one must actively and positively live one’s life,
… your own fabulous Art!

Claudia Arch Mantelli Art Curator Exhibitions Organizer

& DOODLE ART – Advanced Art Projects & Design.

NESSUN DORMA -Testo e Romanza-Text and Romance

Nessun dorma è una celebre romanza per tenore della Turandot di Giacomo Puccini, considerata come una delle più grandi romanze della storia della musica.

Giacomo PucciniÈ intonata dal personaggio di Calaf all’inizio del terzo atto. Immerso nella notte di Pechino, in totale solitudine, il “Principe ignoto” attende il sorgere del giorno, quando potrà finalmente conquistare l’amore di Turandot, la principessa di ghiaccio.

Testo.

Nessun dorma!
Nessun dorma!
Tu pure, o, principessa,
Nella tua fredda stanza,
Guardi le stelle
Che tremano d’amore
E di speranza.

Ma il mio mistero e chiuso in me,
Il nome mio nessun saprá!
No, no, sulla tua bocca lo diró
Quando la luce splenderá!

Ed il mio bacio sciogliera il silenzio
Che ti fa mia!

Dilegua, o notte!
Tramontate, stelle!
Tramontate, stelle!
All’alba vinceró!
Vinceró, vinceró!

Il Testo poetico.

Nell’atto precedente a quest’aria, Calaf ha correttamente risposto ai tre enigmi fatti a tutti i potenziali pretendenti della principessa Turandot. Nondimeno, la donna indietreggia al pensiero del matrimonio con lui. Calaf le offre un’altra possibilità sfidandola a indovinare il suo nome all’alba. Mentre si inginocchia davanti a lei, il tema “Nessun dorma” fa la sua prima apparizione, secondo le sue parole, “Il mio nome non sai!”. Lei può ucciderlo se indovina correttamente il suo nome; ma se non lo fa, deve sposarlo. La principessa crudele ed emotivamente fredda decreta quindi che nessuno dei suoi sudditi dormirà quella notte fino a quando non verrà scoperto il suo nome. Se falliscono, tutti verranno uccisi. Quando si apre l’atto finale, è notte. Calaf è solo nei giardini del palazzo illuminati dalla luna. In lontananza, sente gli araldi di Turandot che proclamano i suoi comandi. La sua aria inizia con un’eco del loro pianto e una riflessione sulla principessa Turandot e inizia l’Opera di Giacomo Puccini.

Grazie.Claudia Arch Mantelli Art Curator & Exhibitions Organizer
__________________________________________

No dorma is a famous romance for tenor from Giacomo Puccini’s Turandot, considered one of the greatest romances in the history of music.

Giacomo Puccini It is sung by the character of Calaf at the beginning of the third act. Immersed in the Beijing night, in total solitude, the “Unknown Prince” awaits the dawn, when he will finally be able to win the love of Turandot, the ice princess.

Text.

No sleep!
No sleep!
You too, oh princess,
In your cold room,
Look at the stars
Who tremble with love
And of hope.

But my mystery is closed in me,
No one will know my name!
No, no, I’ll say it on your mouth
When the light shines!

And my kiss will dissolve the silence
That makes you mine!

Vanish, O night!
Set, stars!
Set, stars!
I’ll win at dawn!
I will win, I will win!

The poetic text.

In the act preceding this aria, Calaf correctly answered the three puzzles made to all potential suitors of Princess Turandot. Nonetheless, the woman recoils at the thought of marrying him. Calaf offers her another chance by challenging her to guess her name at dawn. As he kneels before her, the theme “No sleep” makes her first appearance, in her words, “My name you don’t know!”. She can kill him if she guesses her name correctly; but if she doesn’t, she has to marry him. The cruel and emotionally cold princess then decrees that none of her subjects will sleep that night until her name is discovered. If they fail, everyone will be killed. When the final act opens, it is night. Calaf is alone in the palace gardens illuminated by the moon. In the distance, he hears Turandot’s heralds proclaiming his commands to him. His aria begins with an echo of their tears and a reflection on Princess Turandot and the opera by Giacomo Puccini begins.

Thank you Claudia Arch Mantelli Art Curator & Exhibitions Organizer

“NESSUN DORMA” -LA LOCATION-

La Location dell’Evento di Arte contemporanea & Design in Piazza Enrico Berlinguer, Via Savona, 99, 20144 Milano MI.

Palazzo Seicentro
La Piazza Berlinguer, in Via Savona 99
Palazzo Seicentro

Il Palazzo Seicentro è situato nel centro storico dei Navigli, P.zza Berlinguer, Via Savona n°.99, Milano. È un Palazzo molto bello, dedicato all’Arte contemporanea, al Design. Nelle tre sale espositive ho pensato di ideare “Nessun Dorma”, Evento di Arte contemporanea caratterizzato da Pittura, tra cui Astrazione, Street Art, Pop Art, Collage Scultura, Installazioni, Performance e Design . La posizione di tale Location è decisamente interessante, in quanto si trova nella splendida zona dei Navigli, oggi centro della scena artistica e del Design di Milano. Grazie.

Claudia Arch. Mantelli Art Curator, Exhibitions Organizer.
___________________________________________

The Location of the Contemporary Art & Design Event in Piazza Enrico Berlinguer, Via Savona, 99, 20144 Milan MI.
Palazzo Seicentro is located in the historic center of the Navigli, P.zza Berlinguer, Via Savona n ° .99, Milan.
It’s a very beautiful building, dedicated to contemporary art, to design. In the three exhibition rooms I thought of creating “Nessun Dorma”, a Contemporary Art Event characterized by Painting, including Abstraction, Street Art, Pop Art, Collage Sculpture, Installations, Performance and Design. The location of this Location is very interesting, as it is located in the splendid Navigli area, today the center of the Milan art and design scene. Thank you.

Claudia Arch. Mantelli Art Curator, Exhibitions Organizer.

& DOODLE ART – Advanced Art Projects & Design

Claudia Arch. Mantelli Art Curator, Exhibitions Organizer.

& DOODLE ART -Advanced Art Projects & Design

INCANTO-Comunicato Stampa di Claudia Arch. Mantelli Art Curator

Siete invitati all’ Inaugurazione/Vernissage, che darà inizio all’Evento “Incanto” il giorno 20 Maggio 2022 alle ore 18:30.

COMUNICATO STAMPA “INCANTO

Evento di Arte contemporanea patrocinato dal
Municipio 6

Assessorato alla Cultura – Comune di Milano

Incanto
“Perché diventare Mago quando posso essere un Artista?

L’Arte non val forse la Magia?”

H.Hesse

Dal 20 Maggio al 01 Giugno 2022 “Claudia Mantelli Art Curator” & “DOODLE ART”, Associazione N/P di Arte contemporanea, Cultura e Intrattenimento presentano “INCANTO”
Mostra d’ Arte Contemporanea” , Patrocinata dal Municipio 6, Assessorato alla Cultura,
Comune di Milano.

L’Evento si terrà presso l’ Ex Fornace Gola, Alzaia Naviglio Grande, n.16- 20143 Milano, nel cuore del centro storico dei Navigli, oggi centro dell’ eccellenza

artistica milanese e non solo.

La mostra rispetterà i seguenti giorni e orari

Venerdì 20 Maggio 2022, ore 18:30, Vernissage nel Giardino dello Spazio Espositivo Ex Fornace, Alzaia Naviglio Pavese n.16 – 20143 Milano.

ORARI:

Giorni feriali

dalle ore 09:30 alle 22:00

Sabato & Domenica

Dalle ore 15:30 alle ore 22:00


Il Curatore Arch.Claudia Mantelli sarà presente ogni giorno, dalle ore 15:30 alle 22:00

Gli Artisti che esporranno le loro suggestive e “Incantevoli” Opere d’ Arte saranno:

Alessandra De Giosa

ADB by ArteMonium

Carlo Alfano Photography

Daniela Barbero

Delia Saba

Guido Corazziari

IP by ArteMonium

Isabella Paglino

Kostia

Mauro Molinari

Roberto Buccilli

Roberto Persi Santorum

Samuele Di Felice

YS Keith Kim

Yunier Tamayo Sanchez

Il potere dell’Arte non ha tempo: attraverso fascino, seduzione, espressione. Essenza, mondo onirico, l’ Artista ci permette di comprendere i significati celati in questi “Incantesimi creativi”.Egli riesce a emozionare e trasmetterei propri concetti, desideri e le sue premonitorie denunce.
Attraverso l’Arte è possibile cambiare le logiche, i punti di vista.
Una Mostra che é un viaggio sensoriale per comprendere quanto il meccanismo artistico sia unico e fondamentale per far rivivere simboli, composizioni, paesaggi contemporanei che fanno parte della nostra memoria, del nostro vissuto. Ogni Artista è emozionato e fa emozionare l’Osservatore o Amante l’Arte , perché l’Incanto é un nostro bisogno primario, sacro e vitale.

Arch.Claudia Mantelli Art Curator

Mail claudia.mantelli@yahoo.com


Tel +39 3339434867

Il fiorire della filosofia e dell’arte favoriranno la riscoperta della bellezza e l’esaltazione della stessa provvederà a circondare nuovamente di Magia e Incantesimo la vita dell’uomo.

La magia, dunque, si esprimerà nell’io dell’individuo e solo in un secondo momento verrà oggettivata nelle sue forme esteriori per poi incantare anche tutta la collettività.

L’Artista, colui che crede nella propria Arte, fa vere Magie.
A. Castiglioni… non dimentichiamolo mai!
Liberamente tratto da un Articolo di Arturo Castiglioni

A proposito dell’ Incanto

Non é la lunghezza della Bacchetta ma l’ abilità del Mago a mettere il coniglio nel Cappello,non é la capacita dello strumento magico a creare la magia, ad ammaliare ma l’ abilità istrionica carismatica del Mago a compiere l’incantesimo.
Non é l’uso di speciali pennelli o colori, materiali costosi o l’imitazione ad essere importanti nella ricerca del Meraviglioso.E’ l’ Artista a compiere la magia, a creare Incantesimi grazie alla propria abilità ed esperienza nel creare Meraviglia!
Ed é proprio ammaliando che può trasferire il proprio fine ultimo, quale amore, dolore, disperazione, denuncia e ciò che gli sta più a cuore.Ho scelto lo spazio ex-Fornace nella zona dei Navigli di Milano come location dell’ Evento “Incanto” per svariati motivi tra cui il fascino che questa parte storica, romantica, unica di Milano mi trasmette.
Sarà la poesia, l’acqua, la gente, i profumi, i ristorantini, gli incontri con Pittori ,Musicisti Scrittori, i Poeti… Sarà l’intreccio di vie, i piccoli ponti e la magia che mi hanno da sempre sedotta.
I Navigli e via Tortona sono diventati ormai la zona dell’ Arte, del Design e della Moda:
Appena sono entrata nell’ Ex-Fornace mi é accaduto, come spesso mi succede, di riuscire a vivere la bellezza, le potenzialità architettoniche e artistiche di questa Location: infatti interverrò con un progetto di interior design al fine di creare una Scenografia ideale per un Evento incantevole.

Mi auguro che vi innamoriate del progetto per collaborare con me e l’ Associazione DOODLE ART- Advanced Art Project & Design-in questa originale esperienza.

L’Evento vedrà Pittori, Collagisti, Installazioni a muro e a terra, Fotografi, Scultori e Designer che si impegneranno nei propri Incantesimi d’Arte .

Abbiamo bisogno di Incantarci….

Claudia Mantelli Art Curator & Exhibitions

Info

claudia. mantelli@yahoo.com
WhatsApp+39 3339434867

N.B.
Suggerisco di iscriversi fin d’ora e prima possibile,in quanto le iscrizioni termineranno appena si raggiungerà il n. ideale e limitato di Artisti.

M.C.Escher-Relatività

The DREAMERS Exhibition- Claudia Arch. Mantelli FinAosta Gallery

The Dreamers Locandina
Details.From February 28th to March 15th 2020
Due to Covid 19 The Exhibition has turned into an Exhibition, thanks to the large windows from 9 March to 6 May 2020.

Organizer, Art Curator, Art Director
Claudia Mantelli Art Curator


ARTISTS
Cesare Catania; Carlo Alfano; Daria Covolo; Delia Saba:
Ezio Bordet; Gabriele Coccia; Giampiero Poggiali Berlinghieri;
Isabella Paglino; Maria-Sofia Grigolin; Mauro Molinari;
Oleg Osipoff; Ondina Pozoco (Ondina Bomfim Da Silva);
Paul Yves Poumay; Teresa Claudia Pallotta; Walter Passarella.
 
“Claudia Martelli Art Curator” for some years has been facing the study of Art in relation to the Psyche. In particular we want to deepen:
1. the dynamics between Consciousness, Subconscious and Unconscious that are part of the dreamlike world of the Artist.
2. Relations with dreams which are an inexhaustible source of the artistic imagination, because it is believed that it is possible to read
the unconscious through very few techniques, namely hypnosis and art.
On the basis of these considerations, it can be imagined that every Artist who works with Music, Voice, Animation, Cinema, Fine Arts and other creative paths starts from a draft which, after having metabolized the innermost thoughts, perfects his thought for turn it into a work of art.
Let’s take an example: a Painter starts with a preliminary sketch, absolutely aware, to materially fix his drive to want to create a work.
In reality, while the artist, immersed in his fascinating dreamlike dream, modifies the first thought (the sketch) letting himself be guided by an inner force that forces him to change forms, colors and light.
It is a phenomenon that tends to structure the Art Work that the artist has unconsciously clear in his mind.
We can say that it is a procedure that takes place (for example) thanks to the mental dynamics that develop during a “night dream” or in the classic “daydream”, phenomena that are also very widespread in the minds of creative, visionary people and eclectic.
Salvator Dalì used to exercise his “genius”, sitting on a rocking chair with a large iron key in his hand, in correspondence with a large iron plate.
Think of the “Rem Phase”, which is repeated several times during the complete sleep phases. In this moment of sleep the “Individual” (intended as sentient “Animal”) is not yet in deep sleep: in fact, he rolls his eyes, speaks and is in that phase (called “light sleep”) which represents the moment most creative of the day.
Dali, as we said, knew it very well! In fact, when he fell asleep and the aforementioned key fell on his plate, he woke up, suddenly, thanks to the deafening noise ..
He practically experienced the peak of his creativity and painted his “masterpieces” that we know well.
Here then the Dream, which takes place right in the Rem phase, becomes important, and we would say basic for the Artist and therefore for the Art itself, which benefits from these dynamics.
The Art Work is created thanks to the creative force, far superior to the vital force that animates all the people we consider normal.
It is therefore a potential response to the link between Dream and Art:
The Dream represents the Unconscious of the Artist: the preface of the Artwork.
Obviously the positive results are innumerable: brilliant and brilliant for the Artists who manage to tame dreams.
These are the basic considerations on which you want to move the project to develop the exhibition “The Dreamers”.
Claudia Mantelli Art Curator.
 
Italian Language
“Claudia Martelli Art Curator” da alcuni anni sta affrontando lo studio dell’Arte in relazione alla Psiche. In particolare si vogliono approfondire:
1. le dinamiche tra Coscienza, Subconscio e Inconscio che fanno parte del mondo onirico dell’Artista.
2. Le relazioni con i sogni che sono una fonte inesauribile dell’immaginario artistico, perché si ritiene che sia possibile leggere
l’inconscio attraverso pochissime tecniche, ovvero Ipnosi e Arte.
Sulla base di queste considerazioni, si può immaginare che ogni Artista che lavora con Musica, Voce, Animazione, Cinema, Belle Arti ed altri percorsi creativi inizi da una bozza che in seguito, dopo avere metabolizzato i pensieri più reconditi, perfeziona il suo pensiero per trasformarlo in un’opera d’arte.
Facciamo un esempio: un Pittore inizia con uno schizzo preliminare, assolutamente consapevole, per fissare materialmente la sua spinta di voler creare un’opera.
In realtà, mentre l’artista, immerso nel suo affascinante sogno onirico, modifica il primo pensiero (il bozzetto) lasciandosi guidare da una forza interiore che lo costringe a modificare forme, colori e luce.
Si tratta di un fenomeno che tende a strutturare l’Opera d’Arte che l’artista ha inconsciamente chiaro nella sua mente.
Possiamo affermare che si tratta di un procedimento che si realizza (per esempio) grazie alle dinamiche mentali che si sviluppano durante un “sogno notturno” o nel classico ”sogno ad occhi aperti”, fenomeni anche questi molto diffusi nella mente delle persone creative, visionarie ed eclettiche.
Salvator Dalì soleva esercitare il proprio “genio”, sedendosi su una sedia a dondolo con in mano una grande chiave in ferro, in corrispondenza di un grande piatto di ferro.
Pensiamo alla “Fase Rem”, che si ripete più volte durante le fasi complete del sonno. In questo momento del sonno l’ “Individuo” (inteso come “ Animale” senziente) non è ancora nel sonno profondo: infatti, rotea gli occhi, parla e si trova in quella fase (detta di “sonno leggero”) che rappresenta il momento più creativo della giornata.
Dalì, come dicevamo, lo sapeva molto bene! Infatti quando si addormentava e la citata chiave cadeva nel piatto, si svegliava, improvvisamente, grazie al rumore assordante..
Praticamente sperimentava il culmine della sua Creatività e dipingeva i suoi “Capolavori” che ben conosciamo.
Ecco allora che il Sogno , che avviene proprio nella fase Rem, diventa importante, e diremmo basilare per l’Artista e quindi per l’Arte stessa, che fruisce di queste dinamiche.
L’Opera d’Arte è realizzata grazie alla forza creativa, ben superiore alla forza vitale che anima tutte le persone che consideriamo normali.
Si tratta, quindi, di una potenziale risposta al legame tra Sogno e Arte:
Il Sogno rappresenta l’Inconscio dell’Artista: il prebozzetto dell’Opera d’Arte.
Ovviamente i risultati positivi sono innumerevoli: brillanti e geniali per gli Artisti che riescono ad addomesticare i sogni.
Sono queste le considerazioni di base sulle quali si vuole muovere il progetto per sviluppare la mostra “The Dreamers”.
Claudia Mantelli Art Curator
……………………………………………………………………………………
“Claudia Martelli Art Curator” for some years has been facing the study of Art in relation to the Psyche. In particular we want to deepen:
1. the dynamics between Consciousness, Subconscious and Unconscious that are part of the dreamlike world of the Artist.
2. Relations with dreams which are an inexhaustible source of the artistic imagination, because it is believed that it is possible to read
the unconscious through very few techniques, namely hypnosis and art.
On the basis of these considerations, it can be imagined that every Artist who works with Music, Voice, Animation, Cinema, Fine Arts and other creative paths starts from a draft which, after having metabolized the innermost thoughts, perfects his thought for turn it into a work of art.
Let’s take an example: a Painter starts with a preliminary sketch, absolutely aware, to materially fix his drive to want to create a work.
In reality, while the artist, immersed in his fascinating dreamlike dream, modifies the first thought (the sketch) letting himself be guided by an inner force that forces him to change forms, colors and light.
It is a phenomenon that tends to structure the Art Work that the artist has unconsciously clear in his mind.
We can say that it is a procedure that takes place (for example) thanks to the mental dynamics that develop during a “night dream” or in the classic “daydream”, phenomena that are also very widespread in the minds of creative, visionary people and eclectic.
Salvator Dalì used to exercise his “genius”, sitting on a rocking chair with a large iron key in his hand, in correspondence with a large iron plate.
Think of the “Rem Phase”, which is repeated several times during the complete sleep phases. In this moment of sleep the “Individual” (intended as sentient “Animal”) is not yet in deep sleep: in fact, he rolls his eyes, speaks and is in that phase (called “light sleep”) which represents the moment most creative of the day.
Dali, as we said, knew it very well! In fact, when he fell asleep and the aforementioned key fell on his plate, he woke up, suddenly, thanks to the deafening noise ..
He practically experienced the peak of his creativity and painted his “masterpieces” that we know well.
Here then the Dream, which takes place right in the Rem phase, becomes important, and we would say basic for the Artist and therefore for the Art itself, which benefits from these dynamics.
The Art Work is created thanks to the creative force, far superior to the vital force that animates all the people we consider normal.
It is therefore a potential response to the link between Dream and Art:
The Dream represents the Unconscious of the Artist: the preface of the Artwork.
Obviously the positive results are innumerable: brilliant and brilliant for the Artists who manage to tame dreams.
These are the basic considerations on which you want to move the project to develop the exhibition “The Dreamers”.
Claudia Mantelli Art Curator

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: